RSACC

La resilienza dei sistemi agricoli ai cambiamenti climatici

La resilienza dei sistemi agricoli ai cambiamenti climatici

Progetto finanziato dal PSR Basilicata 2014 -2020, Fondo FEASR – Misura 16 – Cooperazione
Sottomisura 16.5 – Sostegno per Azioni Congiunte per la mitigazione del cambiamento climatico e l’adattamento ad esso 
Avviso Speciale Area Interna Alto Bradano (D.G.R. N. 720 del 28/10/2022)

IL PROGETTO

Periodo di svolgimento del progetto: 1/11/2022 – 31/10/2023

Il progetto interessa l’area Sud dell’Alto Bradano, nello specifico: 

il Comune di Tolve (Capofila), e i comuni di Acerenza, Oppido Lucano e San Chirico Nuovo 

L’dea progettuale è sviluppare azioni collettive finalizzate alla protezione e tutela del territorio agrario dagli impatti dei cambiamenti climatici. Tali azioni sono state individuate grazie ad un processo partecipativo e di coinvolgimento delle aziende agricole ricadenti nell’area di intervento. 

Il progetto si fonda su direttrici di sviluppo ed obiettivi operativi che abbracciano un approccio basato su sostenibilità ambientale ed innovazione. La rilevazione dei fabbisogni, dedicata alla messa a punto di strategie, strumenti e metodi di consulenza applicabili in Basilicata, mette in evidenza anche richieste del comparto agricolo relative al settore della ricerca e della sperimentazione, in termini di supporto tecnico e scientifico che investono alcuni campi altamente sensibili: sicurezza alimentare; sostenibilità aziendale, mitigazione/gestione dei mutamenti climatici e delle relative conseguenze; qualificazione, certificazione e competitività delle produzioni; sviluppo di filiere innovative e diversificazione aziendale, affiancate da consulenti con un background capaci di offrire un valore aggiunto alle aziende.

Da questa prospettiva si delinea l’idea progettuale: il consolidamento di una strategia condivisa di sviluppo territoriale basata sulla gestione sostenibile delle risorse locali sia nei modelli di produzione (es. agricoltura biologica, biodinamica, ecc.), che nei modelli di consumo (filiera corta, gruppi di acquisto, mense pubbliche bio); una strategia che identifica nel modello operativo del biodistretto lo strumento più efficace.

Gli obiettivi del progetto

Fine ultimo del progetto è un Accordo Agroambientale d’Area (AAA), che interesserà l’area Sud dell’Alto Bradano e avrà come scopo quello di coinvolgere ed aggregare intorno al tema della tutela e salvaguardia del paesaggio Agrario Culturale, un insieme di soggetti pubblici e privati che condividono un progetto d’area di interesse collettivo, capace di attivare una serie di interventi multisettoriali volti ad affrontare azioni coordinate per la prevenzione e riduzione del rischio idrogeologico e la gestione sostenibile della risorsa idrica.

L’Accordo si configura come l’insieme degli impegni sottoscritti dagli imprenditori agricoli a fronte di compensazioni effettuate a valere sulle misure agroambientali del PSR, finalizzate a controllo e difesa dei territori agricoli, attraverso l’utilizzo di pratiche agricole finalizzate ad ottimizzare l’utilizzo della risorsa idrica e alla canalizzazione delle acque.

Nello specifico, gli agricoltori promuoveranno l’applicazione di pratiche agricole innovative e colture biologiche per limitare l’impiego delle risorse idriche, ridurre i fenomeni erosivi e gli smottamenti dovuti a eventi precipitosi di forte intensità, contribuendo alla tutela e al miglioramento degli ecosistemi terrestri e acquatici, con conseguenti vantaggi diretti sul consumo delle risorse idriche e sulla biodiversità naturale. Essi dovranno favorire l’introduzione di nuove tecnologie come la digitalizzazione dei processi produttivi, l’Internet of Things, la geolocalizzazione e la connessione a Internet.

Le attività del progetto

Le azioni che verranno messe in campo dal progetto si focalizzeranno sulle seguenti tematiche ambientali:

  • mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento ad essi;
  • efficientamento dell’utilizzo delle risorse idriche, nell’ottica di adattamento ai cambiamenti climatici;
  • preservazione della biodiversità agraria e naturalistica

 

Le attività di progetto prevedono:

  • A1 Project management, coordinamento tecnico-scientifico e gestione amministrativa e finanziaria
  • A2 Individuazione aree pilota e metodologia di analisi
  • A3 Monitoraggio e analisi dei parametri agroambientali
  • A4 Realizzazione di scenari di rischio agli impatti del cambiamento climatico delle aree pilota
  • A5 Implementazione di un DSS su piattaforma web-GIS
  • A6 Sviluppo di una procedura di controllo e di monitoraggio agro-ambientale e linee di indirizzo
  • A7 divulgazione e informazione 
  • A8 Animazione

OUTPUT

Il progetto prevede l’erogazione di servizi specialistici tramite una piattaforma che consenta un approccio innovativo ai servizi relativi a clima e ambiente, tutelando biodiversità e colture biologiche, introducendo sistemi avanzati sull’agricoltura di precisione, promuovendo l’innovazione al servizio di un’economia circolare.

Grazie alla piattaforma sarà possibile, attraverso accessi dedicati, consultare indicatori customizzati relativi a:

  • coltivazione dei terreni
  • specifiche idroesigenze – stress idrico e relativi indici
  • focus fitopatie
  • dettagli sui rischi legati ai fenomeni intensi con commento tecnico meteorologo 
  • bollettino con previsioni ed analisi a medio-lungo termine sulle principali variabili (temperatura, precipitazione e bilancio idroclimatico)
  • metodologia sugli Alerts, impostati al superamento di specifiche soglie relative agli indici biologici e al verificarsi di fenomeni intensi ed eccezionali
  • definizione delle linee di indirizzo sulle modalità di irrigazione specifiche per le colture biologiche oggetto della proposta progettuale

Si fornirà una valutazione sull’impatto delle innovazioni tecnologiche e metodologiche sulle colture biologiche in termini di qualità produttiva, tracciabilità e monitoraggio dei parametri e sostenibilità ambientale.

PARTNER

Comune di Tolve
Capofila del progetto

Comune di Acerenza

Comune di Oppido Lucano

Comune di Sanchirico Nuovo

GAL Lucus

EXO Ricerca

News

Ciao mondo!

Benvenuto in EXO RICERCA NETWORK. Questo è il tuo primo articolo. Modificalo o eliminalo, e inizia a creare il tuo blog!

Leggi Tutto »